Hotel Original - Palazzo Reale di Torino

In pieno centro storico di Torino sorge il Palazzo Reale che fu sede e centro di potere della famiglia reale dei Savoia.
E’ stato dichiarato Patrimonio mondiale dall’Unesco sin dal 1997.

In stile barocco, ha ricevuto il contributo artistico di diversi artisti che lo hanno arricchito dal 1600 fino alla fine dell’ 1800.

Il palazzo Reale di Torino era in origine la dimora del Vescovo. I primi lavori di ristrutturazione furono progettati da Ascanio Vittozzi ma poi affidati a Carlo di Castellamonte. La regale e solenne facciata, che si unisce alle ali laterali più alte, è invece del secentesco Carlo Morello.
Dietro al palazzo si trovano i Giardini Regi, altro importanto simbolo della città di Torino.

Il Palazzo Reale di Torino venne realizzato per dare un’immagine di sfarzo e lusso regale. La sua costruzione terminò nel 1640.

I suoi interni, arricchiti nel corso dei secoli, non possono che colpire per la ricchezza visiva e decorativa di ogni ambiente. Tra gli artisti artefici di questo capolavoro italiano si si ricordano Isidoro Bianchi, Claudio Francesco Beaumont e Massimo d’Azeglio.

Tra gli ambienti che meglio testimoniano la lunga storia del Palazzo Reale di Torino si possono citare la Sala da Ballo, la Sala del Trono, il Salone degli Svizzeri e molti altri.

Finita la monarchia nel 1947 il Palazzo Reale fu praticamente abbandonato e soltanto in tempi recenti (2007) è stato riaperto al pubblico.